Archivi categoria: #ilmesedelgiudizio

Il nuovo lavoro di Niente: “Mete”

L’1 Febbraio scorso, il cantautore romagnolo Niente, nome d’arte di Mirko Paggetti, ci ha proposto il suo nuovo lavoro, Mete, un disco fortemente pop con influenze e richiami british anni ’80.

Un album, Mete, in cui si parla di obiettivi prefissati, di sogni ad occhi aperti , di fallimenti quotidiani, il tutto accompagnato da basi e musiche fresche ed efficaci, che riescono a colpire fin dal primo ascolto.

Da mettere in evidenza il testo di Il Dopo, non troppo articolato ma diretto e incisivo, l’instrumental iniziale di Spavento, le venature nostalgiche e malinconiche di Quando sarai Niente.

La traccia senza dubbio più interessante e credo più promettente è Profonda mente, che incuriosisce già dal gioco di parole nel titolo.

Un bel disco, da ascoltare dall’inizio alla fine senza esclusioni.

In una recente intervista Niente ha affermato “L’aspettativa più grande è che le canzoni siano apprezzate.” Se le canzoni sono all’altezza (come in questo caso), è un gioco da ragazzi.